Comunicati stampa
Comunicato Stampa 28 Settembre 2021 - I Vincitori della II Edizione
Comunicato Stampa 28 Settembre 2021 - I Vincitori della II Edizione


Ci siamo! Finalmente tra pochi giorni conosceremo i nomi dei vincitori della seconda edizione del Premio +bellezza in Valle.

La cerimonia di premiazione avrà luogo, infatti, il 9 ottobre alle ore 16.00 presso l’auditorium del Ristorante Castagneto, alla Brughiera di Trivero, in Valdilana.

Durante levento, alla presenza del Sindaco di Valdilana, Mario Carli, del presidente del Rotary Club Valle Mosso, Maurizio Ribaldone, e di Paolo Zegna, presidente della Fondazione BIellezza, verranno ricordati i nomi dei finalisti e, in seguito, verranno proclamati i progetti vincitori selezionati dalla Giuria, uno per la sezione Edilizia, laltro per la sezione Ambiente.

Verrà inoltre consegnato il Premio speciale Reda per la bellezza a DocBi, per la rilevanza e lunicità dellopera costantemente svolta negli anni a favore della cura e del miglioramento della bellezza del Territorio.

Dopo lassegnazione dei dovuti riconoscimenti è prevista una tavola rotonda a cui parteciperanno Valentino Castellani, Roberta Ceretto, Maurizio Di Robilant e Cristina Natoli, moderati da Paolo Piana.

Paolo Piana, ideatore del premio insieme al Rotary Club di Valle Mosso, commenta soddisfatto i segnali di una sempre maggiore ricezione degli intenti e dell’essenza del premio, visibili in questa seconda edizione: «Cresce l’attenzione al nostro tema, migliorare la bellezza e la gradevolezza del territorio. Cresce il convincimento che sia un percorso che porta con sé anche un valore economico. Siamo contenti, l’impegno del Premio +bellezza in Valle va incontro alle aspettative di sempre più persone. Dalla prima edizione sono successe tante cose. Tra l’altro è nata Fondazione BIellezza, con la gradevolezza e la fruibilità del territorio come obiettivo e con un potenziale di grande rilievo. Ora è Partner del Premio e ci supporta nell’allargamento del territorio a tutto il Biellese dal 2022».

Valentino Castellani, figura nota nel panorama politico e universitario italiano. Friulano, si è trasferito a Torino per studiare ingegneria elettronica, percorso di studi in cui si è laureato con lode nel 1963, per poi conseguire un master in ingegneria elettrica presso il Massachusetts Institute of Technology di Boston nel 1966. Oltre che per la sua carriera di professore universitario e Prorettore del Politecnico di Torino, è ricordato soprattutto per aver ricoperto due volte il mandato di sindaco della città di Torino (1993-2001), periodo in cui si è concentrato, insieme alla sua giunta, su unoperazione di risanamento del grosso deficit in cui la città di Torino si trovava in quel periodo, e in cui ha avviato un processo di trasformazione urbanistica della città con l'adozione del nuovo piano regolatore, e un piano di recupero delle aree ex industriali, del passante ferroviario e della realizzazione della metropolitana. Il processo di trasformazioni avviato nel primo mandato fu rilanciato e portato avanti con l'acquisizione dei XX Giochi olimpici invernali. Dal 1977 al 1987 è stato presidente del CSI-Piemonte; dal 1999 è stato eletto presidente del Toroc (comitato organizzatore dei XX Giochi olimpici invernali); è stato, inoltre nominato Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana nel 2006 e Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana.


Roberta Ceretto ricopre il ruolo di Presidente e Responsabile della comunicazione dell’Azienda vitivinicola Ceretto srl, realtà che da sempre è sinonimo di eccellenza e qualità dei prodotti: del rispetto per il territorio e per i decorsi della natura, la Famiglia Ceretto ne ha fatto una questione etica e morale puntando su un tipo di agricoltura biologica e biodinamica, senza però rinunciare allinnovazione, alla bellezza e allarte, come dimostra l’antico casolare ottocentesco di proprietà, trasformato in una cantina dal design moderno o, ancora, la celebre Cappella del Barolo dipinta da Tremlett e LeWitt. Dal 2004 al 2007 è stata Consigliere del Consorzio del Barolo e Barbaresco e dal 2005 al 2008 ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente del Gruppo Giovani di Confindustria di Cuneo. Tra i suoi incarichi anche quelli di Consigliere d’Amministrazione della Fondazione Nuovo Ospedale Alba-Bra onlus, Consigliere d’Amministrazione del Consiglio per le relazioni tra Italia e Stati Uniti, Consigliere d’Amministrazione dell’Agenzia di Pollenzo, Membro del Consiglio generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Vice Presidente di Confindustria Cuneo.

Maurizio Di Robilant, è presidente e fondatore di Italia Patria della Bellezza, una fondazione il cui credo è di costruire un’identità competitiva per l’Italia grazie al suo potenziale di bellezza, risorsa di sviluppo economico e sociale, al fine di contribuire al rilancio del Paese. È, inoltre, presidente e fondatore di RobilantAssociati SpA, la società di Brand Advisory e Strategic Design e, in più di 30 anni di attività ha ideato, rinnovato e curato alcune delle marche più famose del Paese come Alitalia, Fiat, FCA, Telecom, Martini, Mulino Bianco, Campari, illycaffè, Cantine Ferrari, Artsana, Galbusera, Fratelli Carli. La sua azione si è ovviamente protratta e estesa anche allestero con lesportazione del gusto italiano lavorando con aziende con sede in Spagna, Portogallo, Germania, Regno Unito, Australia, Stati Uniti, Cina, Giappone, Libia, Sud Africa. Negli anni si è legato a reti come Symbola Fondazione per le qualità Italiane, Fondazione Altagamma e ha avviato una partnership con la Fondazione Cologni per i Mestieri d’Arte; inoltre collabora con alcuni prestigiosi enti di formazione come Domus Academy, SDA Bocconi, MIP Politecnico di Milano, The European House Ambrosetti, concentrandosi su tematiche relative al Brand Management.

Cristina Natoli si è laureata in Architettura presso il Politecnico di Torino nel 1998, conseguendo un Dottorato di Ricerca in Storia e Critica dei Beni Architettonici e Ambientali nel 2005. È funzionario architetto presso la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino, occupandosi di tutela monumentale e paesaggistica, del coordinamento di progetti culturali e di analisi per la rigenerazione territoriale attraverso il recupero di aree dismesse. Da oltre dieci anni si occupa, quindi, di paesaggio urbano, patrimonio industriale e restauro del moderno. È, inoltre, Responsabile delle attività di conservazione e valorizzazione delle opere d’arte ed architettura contemporanea nell’ambito del territorio della Città di Torino e, dal 2020, Referenteper il progetto di Sperimentazione del Piano Paesaggistico Regionale in accordo con la Regione Piemonte e lo IUAV di Venezia.


Il Premio, nato nel 2019, è promosso dal Rotary Club di Valle Mosso ed ha il fine di mettere in luce e premiare gli interventi di edilizia o nell’ambiente che migliorano la bellezza del nostro territorio.

La Giuria del Premio è presieduta da Corrado Panelli e composta da Elena Accati, Luisa Bocchietto, Alberto Barberis Canonico, Andreas Kipar, Cristina Natoli, Michelangelo Pistoletto, Andrea Rolando e Giovanni Vachino.

Il Premio è sponsorizzato da Successori Reda, Banca Sella, Sellmat, Yukon e Orange Pix. Per ulteriori informazioni anna.maiorana95@gmail.com o n.carrera@sai-ingegneria.it











Allegati:

CS Premio +bellezza in Valle 28.09.2021

  30/09/2021

Il miglioramento estetico del contesto paesaggistico di un Territorio contribuisce alla qualità della vita di chi lo abita e di chi lo frequenta. Il Rotary Club di Valle Mosso, costituendone un Comitato di Gestione, si è reso promotore dell’istituzione del Premio + bellezza in Valle finalizzato al riconoscimento ed alla valorizzazione di qualunque intervento effettuato sul Territorio della provincia di Biella che comporti un miglioramento del contesto paesaggistico.

Contattaci


Indirizzo
Via Roma, 50 - 13825 Valdilana (BI)

Telefono
+39 015 703746
+39 347 7936745

Email
info@premiopiubellezzainvalle.it



PROMOTORE:  

Copyright © 2022 Rotary Club di Valle Mosso - ONLUS | C.F. 83004390023
Company Info | Privacy policy | Cookie Policy | Preferenze Cookie